• Pienza>Monticchiello

    TePoTraTos Scene del Teatro Popolare Tradizionale Toscano

Il Museo TePoTraTos (Scene del Teatro Popolare Tradizionale Toscano) di Monticchiello è espressione della ultra-quarantennale esperienza del Teatro Povero a cui la comunità degli abitanti ha dato vita dal 1967 e che ha fatto della civiltà contadina uno dei nodi essenziali della propria drammaturgia.

Trattandosi di una sede dove si racconta l’esperienza del teatro popolare tradizionale (tramandato di generazione in generazione e legato alle stagioni), l’intera struttura si allontana dagli schemi consueti degli allestimenti museali. Il TePoTraTos è dunque sospeso a metà fra museo e spettacolo teatrale. Dello spettacolo riproduce anche le microvariazioni nell’andamento della visita che può, così, cambiare nell’esperienza del visitatore per alcuni dettagli, come la rappresentazione teatrale non è mai perfettamente uguale a se stessa.

Il percorso, allestito in un antico granaio del Settecento all’interno del borgo, consente al visitatore-spettatore di percepire emozioni immerso in un universo comunicativo costituito da rumori, voci, frammenti di dialoghi, oggetti, immagini che richiamano il mondo contadino.

Simbolicamente, anche la scelta dello spazio espositivo è una riappropriazione di un patrimonio legato alla comunità: il granaio, luogo in cui un tempo il proprietario terriero custodiva il frutto del lavoro collettivo, torna alla collettività e custodisce oggi il patrimonio della sua memoria.

Non un museo sul Teatro Povero, ma un museo del Teatro Povero. Perché attraverso scene e immagini del teatro tradizionale toscano, offre un omaggio alla civiltà contadina e mezzadrile, ai suo divertimenti, al suo mondo di poesia popolare semplice quanto pura.

La camera oscura: attivando dei sensori in uno spazio avvolto dalla penombra, lo spettatore è invitato a inseguire rumori, suoni e voci.

La quercia: domina lo spazio un grande albero rovesciato, con le radici protese verso il cielo. È la metafora del mondo alla rovescia, del legame con la terra, della speranza nel futuro verso cui guardano le radici.


TePoTraTos Scene del Teatro Popolare Tradizionale Toscano
Piazza Nuova, 1
53026 Monticchiello (Pienza)
Tel. 0578-755118

 

ORARI APERTURA

lunedì, ore 9-13
dal martedì alla domenica
ore 9-13 e 15-18

 

per la visita interattiva e multimediale è necessario prendere contatto con almeno una settimana di anticipo (tel. 0578 755118 o  info@teatropovero.it)

BIGLIETTI

ingresso libero con possibilità di lasciare un’offerta


A poca distanza dalla rinascimentale Pienza, Monticchiello, baluardo del sistema difensivo della Repubblica senese, conserva i caratteri della fortezza medievale con la cinta muraria e il cassero. La chiesa, dedicata ai Santi Leonardo e Cristoforo, è del XIII secolo e presenta, all’interno, frammenti di affreschi di scuola senese del XIV- XV secolo.

Monticchiello si può raggiungere da Pienza anche a piedi, con una bella passeggiata tra le colline, tra calanchi, poderi e strade bianche. Basta prendere la discesa a sinistra del Duomo di Pienza e seguire le indicazioni della sentieristica in direzione sud-est. Il delizioso e caratteristico paese è famoso anche per il “Teatro Povero” che tiene in estate i suoi spettacoli, interpretati dai paesani, nella piazza principale.

Ultima Chiamata il nuovo autodramma della gente di Monticchiello - Teatro Povero 2022

Nessun risultato