Musei per tutte le età

  • Arte e cultura come luogo di benessere: i progetti per i pubblici over 70

Due progetti di FMS rivitalizzano i pubblici over 70 con attività nei musei delle terre di Siena

Fondazione Musei Senesi protagonista di due progetti: “Vie d’uscita culturali”, realizzato con il supporto finanziario di Fondazione MPS, e “La cultura non invecchia”, vincitore del bando “Ecosistemi culturali” sostenuto da Fondazione Cassa Depositi e Prestiti. L’obiettivo delle proposte è quello di dare nuove occasioni ai pubblici più maturi di esprimere la propria vitalità e creatività nei musei delle terre di Siena.

L’invecchiamento della popolazione è uno dei fenomeni sociali più rilevanti del secolo in corso, in particolare in Italia (popolazione =65 anni = 23,5% del totale nel 2021, stimata in aumento al 34,9% entro il 2050 (fonte Istat). Questo cambiamento demografico ha portato a una crescente attenzione per la salute e il benessere delle persone anziane, anche dal punto di vista cognitivo e relazionale. In questo contesto, i musei possono diventare luoghi importanti per la promozione del benessere delle persone anziane. In particolare, i musei possono offrire esperienze significative per le persone anziane che promuovono il benessere, la socializzazione, la cognizione, come anche di recente sottolineato da ICOM.

17

musei coinvolti nei progetti

2024

l’anno in cui hanno avuto inizio le attività

25+

incontri previsti

50

gli educatori museali e professionisti coinvolti nelle attività

Il progetto di FMS che promuove la qualità della vita

Si tratta di visite museali rivolte alle persone over 70, che si svolgono in un ambiente stimolante e interattivo in cui gli anziani possono partecipare attivamente, interagire con gli altri e creare connessioni significative. Il progetto, dal nome Vie d’uscita culturali – La cultura mantiene giovani, è finanziato da Fondazione Monte dei Paschi di Siena ed ha come obiettivo quello di coinvolgere associazioni del territorio over 70 in visite museali guidate da personale formato ed esperto rispetto ad un pubblico anziano.

Si tratta di visite museali lente, con possibilità di sedute davanti alle opere, per poter sostare più a lungo senza stancarsi e poter interagire con l’operatore museale sui contenuti delle collezioni. La visita al museo è anche lo spazio dove gli anziani potranno condividere le loro storie, esperienze e conoscenze con gli altri partecipanti, promuovendo la partecipazione attiva e il coinvolgimento nel processo di apprendimento e condivisione.

Il progetto è in partenariato con Straligut, Associazione Culturale nata a Siena nel 2004 come compagnia teatrale, dedita allo sviluppo dei linguaggi performativi e di sperimentazioni culturali e sociali.
Le visite sono rivolte a gruppi di massimo 15 persone over 70, durano due ore circa e prevedono oltre alla visita guidata interattiva, un piccolo buffet al termine delle attività, per creare un momento conviviale e di condivisione.

“Vie d’uscita culturali”: il calendario degli appuntamenti nei musei coinvolti

Di seguito, il calendario degli appuntamenti del 2024.

Progetto di FMS selezionato dal bando “Ecosistemi culturali” di Cassa Depositi e Prestiti

Il progetto si rivolge ad un pubblico over 70 che esprime bisogni relazionali e sociali assai specifici, in un approccio di social prescription, coinvolgendo Auser, associazioni di anziani, RSA e centri diurni del territorio. I laboratori e le visite guidate sono tenute da personale esperto e formato rispetto ad un pubblico anziano e sono incentrate sul patrimonio artistico conservato in alcuni musei del sistema di Fondazione Musei Senesi.

Le attività proposte hanno l’obiettivo di favorire le capacità cognitive e stimolare la memoria. Il progetto ha l’obiettivo di promuovere il benessere e la qualità della vita delle persone over 70 attraverso attività museali coinvolgenti e significative, favorendo la socializzazione, la relazione e il confronto, anche attraverso la condivisione di reminiscenze e storie personali e favoriscono il dialogo intergenerazionale e interculturale.

“La cultura non invecchia”: il calendario degli appuntamenti nei musei coinvolti

Il progetto avrà inizio dalla primavera 2024: qui saranno pubblicate le date degli incontri.
Questi i musei coinvolti nel progetto:

Per ulteriori informazioni: cammelli@museisenesi.org