Login
Login
Registrazione
 
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Linkedin
  • pinterest
  • rss
  • 43 musei,
    43 musei,  un unico sistema museale
Musei delle Terre di Siena
 
Casole d'Elsa | Museo Civico, Archeologico e della Collegiata
Il museo di Casole d'Elsa, ubicato nei suggestivi spazi della canonica, si apre con la sezione archeologica, dedicata alla storia del popolamento del territorio in età etrusca: sono da segnalare, in particolare, i crateri attici rinvenuti nella seconda metà dell'Ottocento dal marchese Bargagli, che attestano la vitalità economica e culturale di questa zona in età arcaica; due affibbiagli bronzei decorati con una delle più antiche raffigurazioni di pugilato del mondo etrusco; i corredi funebri d'età ellenistica realizzati sotto l'influenza della città di Volterra. La sezione storico-artistica è costituita da un importante nucleo di opere del pittore autoctono Alessandro Casolani...

Il museo di Casole d'Elsa, ubicato nei suggestivi spazi della canonica, si apre con la sezione archeologica, dedicata alla storia del popolamento del territorio in età etrusca: sono da segnalare, in particolare, i crateri attici rinvenuti nella seconda metà dell'Ottocento dal marchese Bargagli, che attestano la vitalità economica e culturale di questa zona in età arcaica; due affibbiagli bronzei decorati con una delle più antiche raffigurazioni di pugilato del mondo etrusco; i corredi funebri d'età ellenistica realizzati sotto l'influenza della città di Volterra. La sezione storico-artistica è costituita da un importante nucleo di opere del pittore autoctono Alessandro Casolani (1552/1553-1607) e della sua vasta bottega familiare. Il museo custodisce inoltre alcune opere tardomedievali, la pala dipinta dal senese Andrea di Niccolò nel 1498 per la Collegiata e un affresco di Giacomo Pacchiarotti, che attesta la fortuna della scuola umbra del Pinturicchio nella Siena del primo Cinquecento. Il percorso si conclude nella grandiosa Collegiata di Santa Maria Assunta, nella quale, oltre ai grandi monumenti funebri trecenteschi - fra cui primeggiano quello di messer Porrina realizzato da Marco Romano e quello dedicato al vescovo Tommaso Andrei scolpito da Gano di Fazio - si conservano anche una pala di Giovanni della Robbia e tre tele del caravaggesco senese Rutilio Manetti.

 

Leggi tutto
Chiudi
Vai Allo store
Periodo di Apertura
  • 1° gennaio – chiuso
    Dal 2 al 6 gennaio – Aperto tutti i giorni (ad esclusione del mercoledì se non festivo)
    dalle ore 10.00 alle ore 13.30 e dalle ore 15.00 alle ore 17.30

    Dal 7 Gennaio alla Domenica delle Palme -  Aperto sabato, domenica e festivi
    dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 17.30

    Dalla Domenica delle Palme al 1° Novembre - Aperto tutti i giorni
    dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 18.00.

    Chiuso il mercoledì (se non festivo)

    Dal 2 Novembre al 26 Dicembre - Aperto sabato, domenica e festivi
    dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 17.30

    Periodo natalizio: aperto tutti i giorni dal 26 al 31 dicembre (chiuso il 25 Dicembre)

_

Informazioni

Piazza della Libertà, 5 
53031 Casole d'Elsa
Tel.: 0577 948705 
email: museo@casole.it

Biglietti

Intero € 3,00

Ridotto (convenzione CTS, soci TCI, soci Coop, gruppi superiori a 15 persone, scuole, oltre 65 anni) € 2,00

Per i gruppi/scolaresche che richiedono una visita guidata o un’attività didattica il Museo sarà aperto anche in giorni differenti rispetto all’orario stabilito previa prenotazione (museo@casole.it; 0577 948705; 335 326910)