Login
Login
Registrazione
 
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Linkedin
  • pinterest
  • rss
  • 43 musei,
    43 musei,  un unico sistema museale
Musei delle Terre di Siena
 
Colle di Val d’Elsa | Museo Archeologico “Ranuccio Bianchi Bandinelli”
La raccolta è ospitata presso i locali del quattrocentesco Palazzo Pretorio e riunisce esclusivamente reperti provenienti dal territorio valdelsano, in modo da offrire al visitatore una conoscenza storica di quest'area che va dall'Eneolitico al Medioevo. Dedicata alla memoria del grande studioso senese Ranuccio Bianchi Bandinelli, comprende la collezione 'Terrosi' e materiale arcaico del VI sec. a.C., urne, corredi funerari, vasellame, crateri.  Il tesoro più prezioso è quello della tomba della nobile famiglia dei Calisna Sepu, considerata il più ricco ritrovamento di età ellenistica avvenuto nell'Etruria del nord, nota per i grandi vasi a vernice nera, per l'unico esemplare di kelebe...

La raccolta è ospitata presso i locali del quattrocentesco Palazzo Pretorio e riunisce esclusivamente reperti provenienti dal territorio valdelsano, in modo da offrire al visitatore una conoscenza storica di quest'area che va dall'Eneolitico al Medioevo.

Dedicata alla memoria del grande studioso senese Ranuccio Bianchi Bandinelli, comprende la collezione 'Terrosi' e materiale arcaico del VI sec. a.C., urne, corredi funerari, vasellame, crateri.  Il tesoro più prezioso è quello della tomba della nobile famiglia dei Calisna Sepu, considerata il più ricco ritrovamento di età ellenistica avvenuto nell'Etruria del nord, nota per i grandi vasi a vernice nera, per l'unico esemplare di kelebe volterrana sovradipinta, per gli splendidi specchi bronzei e una vasta gamma di vasellame da mensa in uso presso l'alta borghesia etrusca. Da ricordare inoltre la ricostruzione di una fornace etrusca da ceramica di epoca ellenistica (III secolo a.C.) e la ricostruzione del volto di una ragazza etrusca seppellita in località Le Porciglia (VI secolo a.C.).

Da segnalare il Parco Archeologico di Dometaia, con visita a ingresso gratuito, presso il quale si conserva una suggestiva necropoli etrusca.

 

Leggi tutto
Chiudi
Vai Allo store
Periodo di Apertura

Da lunedì 18 gennaio il museo sarà chiuso al pubblico per lavori di ristrutturazione

La riapertura è prevista prima dell'inizio della stagione estiva 

Biglietti

- Biglietto intero 4 €

- Biglietto ridotto 2,50 €

 

La riduzione si applica a:

- Minori dai 6 ai 17 anni;

- Persone con oltre 65 anni di età;

- Gruppi di oltre 15 persone (fino a due accompagnatori con ingresso gratuito);

- Nuclei familiari di minimo 3 persone;

- Gruppi di alunni in visita didattica provenienti da altri comuni (fino a due accompagnatori con ingresso gratuito)

 

L’ingresso gratuito è valido per le seguenti categorie:

- Minori fino a 6 anni non compiuti;

- Cittadini residenti di Colle di Val d’Elsa esibendo documento in corso di validità;

- Membri dell’Icom;

- Guide turistiche;

- Interpreti (se a fianco di quide turistiche);

- Giornalisti (con tessera) e tutti coloro che collaborano a progetti o attività istituzionali indicati dall’Amministrazione Comunale;

- Ospiti dell’Amministrazione Comunale;

- Dottorandi e/o specializzandi in discipline che abbiano attinenza con le collezioni conservate nei musei cittadini;

- Persone disabili e un loro accompagnatore;

- Funzionari del MiBACT esibendo documenti di riconoscimento

 

E’ inoltre prevista la possibilità di effettuare percorsi didattici all’interno delle strutture museali, previo accordo con i responsabili e gli operatori.

I bambini dai 7 ai 14 anni iscritti alle scuole cittadine che partecipano ai progetti di didattica museale proposti dall’Amministrazione Comunale di Colle di Val d’Elsa ed i loro insegnanti, hanno diritto all’accesso gratuito ai musei.