Login
Login
Registrazione
 
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Linkedin
  • pinterest
  • rss
Musei delle Terre di Siena
 
Musei Toscani per l'alzheimer

Al Museo si può andare anche con l’Alzheimer e trarne beneficio. E’ in sostanza questo il senso dell’iniziativa  "Musei toscani per l'Alzheimer" che la Regione Toscana rivolge a tutti coloro che soffrono di questa malattia degenerativa. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con i musei di quasi ogni provincia toscana. Le persone affette da questa malattia, insieme ai loro accompagnatori, potranno usufruire di visite appositamente concepite per loro dietro la guida di persone esperte. 

Nell’ambito della rete informale Musei Toscani per l’Alzheimer i musei e le strutture sanitarie della città di Siena si sono uniti per creare una rete capace di offrire un servizio unico rivolto ai pubblici con fragilità. Il progetto vede la collaborazione degli operatori museali con gli animatori geriatrici, per proporre attività diversificate in alcuni musei della città con l'obiettivo di rendere partecipi le persone con Alzheimer e chi se ne prende cura.

Come spiegato dall’assessore alla cultura e vicepresidente della Regione Monica Barni: "L'arte e la cultura sono rivolte a tutti, ed è giusto che tutti possano fruirle. Anche quelle persone che soffrono di una malattia degenerativa che le limita molto, come l'Alzheimer, e i loro familiari e accompagnatori, che mai si avventurerebbero nelle sale di un museo in compagnia del proprio congiunto. Il progetto che abbiamo messo a punto è rivolto proprio a loro, e ci auguriamo che possano goderne il maggior numero di persone possibile. Anche i musei possono contribuire a rendere la società più amichevole nei confronti della demenza".

Sul sito della Regione è possibile consultare l’elenco dei musei organizzato per provincia. Per partecipare alle visite guidate è necessario prenotare, sul sito è pubblicato anche il calendario delle visite per tutta l'estate, fino al 31 agosto 2018. 

http://www.regione.toscana.it/-/musei-toscani-per-l-alzheimer