Login
Login
Registrazione
 
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube
  • Linkedin
  • pinterest
  • rss
  • 43 musei,
    43 musei,  un unico sistema museale
Musei delle Terre di Siena
 
Emozioni al Museo

Nell’ambito di “Musei Toscani per l’Alzheimer”, Fondazione Musei Senesi, insieme al Sistema Museale Universitario -Università degli Studi di Siena e al  Complesso Museale Santa Maria della Scala, e grazie alla collaborazione di ASP Città di Siena hanno realizzato Emozioni al Museo, un progetto che prevede una serie di appuntamenti dedicati ai pubblici con fragilità nei musei della città e del territorio senese.

Il progetto vede la collaborazione degli operatori museali con gli animatori geriatrici per proporre diverse attività con l'obiettivo di rendere partecipi le persone con Alzheimer e chi se ne prende cura.

I musei diventano luoghi neutri e ospitali in cui le persone con demenza possono partecipare pienamente alla vita sociale e culturale. I musei possono contribuire a rendere la società più consapevole e rispettosa nei confronti della demenza e a migliorare l’esistenza dei malati e delle loro famiglie.

La prospettiva è quella di creare una rete di musei accessibili alle persone con demenza, che sviluppi la collaborazione fra il settore culturale e quello socio-sanitario.

Agli incontri nei musei possono partecipare gratuitamente gli ospiti delle strutture sanitarie (Villa Le Rose, Caccialupi e Campansi), ma anche gli utenti a domicilio purché accompagnati dalle proprie figure di riferimento che si prendano in carico il partecipante; è richiesta la prenotazione presso il contatto del museo che propone il progetto.

  

SIENA_STANZE DELLA MEMORIA (Fondazione Musei Senesi)

Volo di immagini

Le Stanze della Memoria, percorso museale di Storia del Novecento senese, propongono un’attività costruita intorno a fotografia e musica. Le gigantografie di foto relative ai vari periodi della storia del secolo scorso, sono uno degli elementi principali dell’allestimento museale e vengono utilizzate come documento su cui appoggiare emozioni, sensazioni, schegge eventuali di ricordi e sollecitazione al racconto, non necessariamente del proprio vissuto. La foto come opera d’arte come apertura all’elaborazione di realtà e fantasia, la musica come strumento facilitatore del linguaggio e della creatività.

 

Gli appuntamenti in programma:

martedì 22 ottobre ore 10

mercoledì 22 novembre ore 10

Referente: Laura Mattei

Info e prenotazioni: 0577 892038, 338 8062038 / stanzedellamemoria@gmail.com

 

BUONCONVENTO_MUSEO DELLA MEZZADRIA SENESE (Fondazione Musei Senesi)

Tracce

Tracce nella memoria collettiva del museo e nella memoria individuale degli ospiti che la visitano. Pochi luoghi, data l’origine sociale della nostra gente, possono essere più adatti di questo museo a far emergere emozioni e ricordi. Tracce sepolte che gli oggetti del museo, le figure parlanti, le immagini proiettate, riportano alla memoria anche se in modo frammentario. Schegge che gli operatori museali e geriatrici ascolteranno in silenzio dopo avere stimolato l’interazione fra gli ospiti e le altre persone presenti. Tutto sarà trascritto cercando di cogliere parole intere, frasi spezzate che abbiano un senso più o meno evidente per arrivare a scrivere qualcosa che non sarà strutturalmente corretto ma emotivamente ricco e non necessariamente facente parte del proprio vissuto. Piccole storie, filastrocche, canzoncine, ninne nanne. Alla fine dell’attività è previsto un momento conviviale.

 

Gli appuntamenti in programma:

giovedì 19 settembre ore 10

 Referenti: Letizia Cosci, Rosa Anna Giorgi

Info e prenotazioni: 3384233977, 3494552723 / museodellamezzadria@museisenesi.org

 

BUONCONVENTO_MUSEO DI ARTE SACRA DELLA VAL D’ARBIA (Fondazione Musei Senesi)

Ricordando tra Santi e Madonne

Davanti alla pala d’altare di Girolamo di Benvenuto raffigurante l’Annunciazione, gli ospiti opportunamente e rispettosamente guidati, potranno essere in grado, grazie a un senso del divino semplice ed immediato ma ben strutturato nel tempo, di riconoscere ambienti, simboli, animali, figure di santi e angeli presenti nell’opera che fanno parte del vissuto religioso ed emotivo della popolazione, potranno emergere ricordi sepolti legati alla vita di ognuno. Emozione che gli operatori trascriveranno in forma di piccoli racconti, poesie, ninne nanne e preghiere. Alla fine dell’attività è previsto momento conviviale.

 

 

Referenti: Letizia Cosci, Rosa Anna Giorgi

Info e prenotazioni: 3384233977, 3494552723 / museodellamezzadria@museisenesi.org

 

Date da definire

 

CETONA_MUSEO CIVICO PER LA PREISTORIA DEL MONTE CETONA

I cassetti dei ricordi

Le attività si propongono di condividere esperienze sensoriali, stimolando ricordi, curiosità ed aneddoti legati al contesto di Belverde, conosciuto ed apprezzato per le sue evidenze archeologiche nonché meta di passeggiate ed escursioni, ieri come oggi. Con l’ausilio di video e riproduzioni di manufatti preistorici, i partecipanti possono avvicinarsi ai materiali, alle forme, alle decorazioni e sperimentare semplici tecniche di lavorazione dell’argilla, dipingere con pigmenti naturali e riprodurre calchi in gesso. I laboratori manuali ed esperienziali seguono a visite guidate tematiche nelle sale del Museo Civico e ad escursioni presso l’Archeodromo di Belverde. Il Museo ha attivato il progetto già da alcuni anni; afferisce alla rete della Fondazione Musei Senesi.

 

Date da definire

 

Referenti: Maria Teresa Cuda, Lucia Burchielli

Info e prenotazioni: 0578 269416 – 269409 / museo@comune.cetona.si.it / www.preistoriacetona.it

 

PIENZA_PALAZZO BORGIA MUSEO DIOCESANO (Fondazione Musei Senesi)

A passo lento

Il progetto si articola su tre incontri e prevede la partecipazione di circa cinque persone con Alzheimer (e/o altra demenza), affiancate dai rispettivi caregiver, familiari e/o volontari. Ai partecipanti viene proposto un breve itinerario nel museo, mirato all’osservazione di un’opera scelta, a cui dare una lettura tra storia e poesia.

 

Date da definire

 

Referenti: Marina Giordano, Elena Niciarelli

Info e prenotazioni: 0578 749905 / info.turismo@comune.pienza.si.it, info@elicona.net

www.palazzoborgia.it

 

POGGIBONSI_ARCHEODROMO E CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DI POGGIO IMPERIALE (Fondazione Musei Senesi)

Storie nella storia

I partecipanti vengono invitati, uno alla volta, a scavare all’interno di una vasca di terra dalla quale estraggono copie degli oggetti provenienti dall’epoca medievale, che vengono poi utilizzati per dar vita alla ricostruzione di un ambiente o di un personaggio vestito e adornato dagli oggetti trovati. L’ambiente e/o il personaggio sono la traccia per la costruzione di una storia o di una poesia attraverso le parole dei partecipanti. Un secondo percorso si sviluppa nell’Archeodromo (ricostruzione di capanne carolinge), con laboratori esperienziali (es: impasto e cottura del pane attraverso metodi e strumenti dell’epoca).

 

Date da definire

 

Referenti: Federico Salzotti, Alessandra Nardini

Info e prenotazioni: 347 8568290 (Salzotti), 3930628033 (Nardini) / info@parco-poggibonsi.it

www.archeodromopoggibonsi.it / www.parco-poggibonsi.it

 

SIENA_MUSEO BOTANICO (Sistema Museale Universitario)

Le piante del Deserto

Nel tepidario dell’Orto Botanico, uno spazio ampio e accogliente, si propone l’attività con l’immaginazione, finalizzata a creare storie collettive considerando il particolare ambiente in cui sono coltivate le piante succulente e alcuni esemplari di specie desertiche, anche di dimensioni notevoli. L’attività si conclude con l’elaborazione e la condivisione di un testo scritto (storie/poesie), frutto delle emozioni esternate dai partecipanti nel corso dell’incontro. Al termine è previsto un momento conviviale con tutti i partecipanti.

 

Gli appuntamenti in programma:

giovedì 12 settembre ore 10.30

Referente: Ilaria Bonini

Info e prenotazioni: 0577 232877 / ilaria.bonini@unisi.it / www.simus.unisi.it/it/musei/mb

 

SIENA_MUSEO DI STRUMENTARIA MEDICA (Sistema Museale Universitario)

Un cuore colmo di amore

Nella chiesa di Santa Maria Maddalena, sede del museo di Strumentaria medica, si propone un’attività tesa a suscitare sensazioni attraverso l’osservazione, guidata da un operatore museale, di un modello didattico di cuore. La scelta di tale ‘oggetto’ è motivata dal fatto che il cuore è nell’immaginario comune anche il simbolo/luogo di ogni tipo di amore. A ciascuno viene chiesto di esprimere le sensazioni provate mentre uno degli operatori trascrive quanto da loro comunicato. Tali espressioni, frutto dell’immaginazione delle persone con demenza, vanno a costituire una storia che, letta e condivisa, diviene una testimonianza di come ciascuno vede e ‘sente’ la realtà.

 

Gli appuntamenti in programma:

giovedì 22 agosto ore 10

Referente: Davide Orsini

Info e prenotazioni: 0577 235470 / davide.orsini@unisi.it / www.simus.unisi.it/it/musei/msm

 

 

SIENA_COMPLESSO MUSEALE SANTA MARIA DELLA SCALA

L’abbraccio dell’arte

Gli ampi spazi museali del Santa Maria della Scala – antico e recente Ospedale per la collettività senese – tornano ad essere luogo di accoglienza, ospitalità e integrazione per il progetto promosso dalla Regione Toscana “Musei e Alzheimer”. In occasione di ogni incontro gli operatori selezionano tra le collezioni permanenti e le mostre temporanee un’opera utile a sollecitare emozioni e stimolare la reminescenza. L’obiettivo è quello di creare racconti e poesie a partire dall’osservazione dell’oggetto scelto attraverso esperienze multisensoriali vissute dagli ospiti delle strutture geriatriche, facendogli vivere così il museo come luogo di servizi destinati a porgere l’arte in base alle esigenze della sua cittadinanza.

 

Gli appuntamenti in programma:

giovedì 10 ottobre ore 10

giovedì 14 novembre ore 10

giovedì 12 dicembre ore 10

Referenti: Michelina Eremita, Stefania Villani

Info e prenotazioni: 0577 534531 / bambimus@comune.siena.it, infoscala@comune.siena.it

 

 

Il calendario delle visite e degli incontri è pubblicato anche sulla pagina dedicata nel sito web della Regione Toscana dedicato al seguente link

 http://www.regione.toscana.it/-/musei-toscani-per-l-alzheimer

_

Foto: Niccolò Kirchenbaum